logo
Photography

About

Luciano e Mary

Luciano Bonuccelli  è nato a Camaiore nel 1954, vive a Massarosa. Laureato in medicina, esercita la professione di agopuntore a Lucca. Dal 1974 si dedica alla fotografia e le sue immagini acquisiscono presto personalità di espressione e qualità tecnica. La prima esposizione risale al 1975. Nel 1978 partecipa ad un incontro-studio con il fotografo Roberto Salbitani che gli consente di esplorare potenzialità più estese del linguaggio fotografico. Nel 1980 pubblica, con l’amico Giuseppe Altemura, un libro fotografico sulla città di Lucca edito da Maria Pacini Fazzi con una prefazione di Guglielmo Petroni. Fondamentale l’amicizia con Raffaele Carrieri, una frequentazione pressoché quotidiana  durata fino alla scomparsa del poeta. Fin dal1977 si dedica alla ricerca di nuovi elementi architettonici nella campagna in cui è nato. Dal 1987 fotografa frontespizi di Lucca e si dedica contemporaneamente a ritratti di artisti  e letterati  legati da amicizia.Fra le mostre personali si ricordano: nel 1988 a Viareggio (Palazzo Paolina) e a Livorno (Villa Pendola) dedicate al ciclo “Pietre di Mare” con una pubblicazione presentata da Luigi Cavallo e con una lettera di Domenico Cantatore; nel 1989 Venezia (spazio Sottosopra); nel 1991 Pier Carlo Santini presenta una raccolta di fotografie dal titolo “Le occasioni dell’effimero.Immagini della Versilia”; nel 1998 espone una serie di ritratti alla Galleria d’Arte Contemporanea di San Donato Milanese e nello stesso anno Enzo Carli e Alberto Olivetti presentano nell’aula magna dell’università di Siena “Ritratti di Federico Zeri”; sempre nel 1998 e nel 2000 espone a Firenze rispettivamente alla Galleria d’Arte Palazzo Vecchio 2 e alla Galleria Il Bisonte. Nel 2001 la Provincia di Lucca con l’editrice Maria Pacini Fazzi pubblica un volume con 120 immagini quale antologica di 24 anni di attività a cura di Antonella Serafini con un testo introduttivo di Roberto Salbitani e un testo inedito di Marco Lucchesi. Nel 2002 sempre la Provincia di Lucca allestisce la mostra antologica a Palazzo Ducale. Nel mese di  giugno 2003 l’Istituto  Italiano di Cultura di Rio de Janeiro in collaborazione con la Provincia di Lucca espone una serie di ritratti di artisti e letterati italiani nella sede dell’ Istituto a Rio e nel mese di ottobre dello stesso anno allestisce una seconda mostra dal titolo “La Toscana di Luciano Bonuccelli” al MAC di Niteroi;durante li periodo di permanenza a Rio, Bonuccelli, incontra e fotografa alcuni dei personaggi più significativi della cultura brasiliana. Nel luglio 2004 espone nell’atrio dell’ospedale Versilia 34 fotografie di grande formato (150×150 cm); la mostra dal titolo “ La cosa e la sua anima”, tratto dalla poesia di Mario Luzi “Vola alta Parola”,è dedicata al progetto SAVING CHILDREN; dodici  foto sono state utilizzate per realizzare un calendario B/N premiato al Pixi Awards2005 (premio internazionale stampa digitale). Nel 2009 espone alla “Galleria delle Differenze” di Viareggio una raccolta di fotografie inedite legate al tema “La Mia Terra”. A luglio 2010 espone in Brasile al Caffè Italia di Niteroi sedici fotografie liberamente ispirate alla Divina Commedia dal titolo “A riveder le stelle”.  La passione per Dante lo porta a continuare la sua ricerca fotografica legata alla Divina Commedia e, nel Giugno 2011, propone il nuovo lavoro a Fiesole dal titolo “Suggestioni Dantesche”e nell’Agosto 2011, 11 fotografie saranno esposte nel Med Photo Fest  di Catania.Nel Dicembre 2013 espone a palazzo Panichi a Pietrasanta con l’amico pittore Giorgio di Giorgio.